I left Italy with a dream. In a moment where Life had taken away so much from me. I had dreamed about America. I felt like the character of Novecento in Barricco’s novel. I had America in my eyes!

What is a dream made of?

It’s not logical. It had nothing to do with what other people expect from you.  A dream is very profound, it comes from your heart and from your fantasy.  When you do it, it makes you feel good. It makes your eyes shine and your heart beat. It gives you emotions and at the same time, it scares you so much. It makes you feel like a child playing.  Sometimes it feels like it’s too intimate and too big to be confessed. Sometimes you don’t share it because you’re too scared of what other people can think. To me, it was like having an echo of little voices in my head: “What do you think you’re gonna do in America? I hope you don’t think there’s room for you in that world! Babe, you lost momentum, you’re too old to do this job! Look around you, they all young and beautiful and you…. I mean… you can’t compete with them!”

Fuck you Voices!

My dream is bigger than the voices and when they shut up, the dream keeps burning. There is something that lights up the soul. A Passion, a Desire; they’re so intense that they’re able to overcome any obstacle. So immense that you come to appreciate all the struggles, the tears, the disappointment because they’re just part of the game, everything happens for a reason.   

How do you make a dream come true?

You have to express it out loud. Fairy tales characters have always expressed their dream out loud. They believed in it so much that it the end it became true.

My dream to tell stories that talk about the beauty of being human. I dream to project them on the big screen of the mind and the soul. I dream to inspire people with feelings and hope. I dream to walk up on a stage to make my voice be heard and help others to speak theirs.  And at the end of the show take a bow, knowing that each and every one in the audience will remember to have a dream. A dream as big as mine.  A dream that is True and Alive in all the moments when reality meets fantasy.

That’s what is it is. This is my dream.

It’s my gift to all the ones that want to dream.

We are such stuff. As dreams are made on, and our little life. Is rounded with a sleep.

– WILLIAM SHAKESPEARE-

The tempest. act iv, scene I

’Til the next one!

Love,

Coxy

The magic carpet
Morocco
Photo by me.

——

ITALIAN VERSION

Sono partita dall’Italia con un sogno, in un momento in cui la vita mi aveva tolto tanto. L’America. Terra tanto sognata. Mi sentivo come Novecento nel romanzo di Baricco. L’America io ce l’avevo negli occhi.  Il giorno in cui buttai le ceneri di mia madre in mare c’era una barca ormeggiata, il suo nome era “New Beginnings”.  L’avevo preso come un segno del destino.

In America io avrei realizzato il mio sogno!

Come è fatto un sogno?

Non ha niente di logico. Non è niente di ciò che tutti si aspettano da te.  Un sogno è profondo, arriva dal cuore e dalla fantasia. Quando lo fai ti fa stare bene. Ti fa brillare gli occhi, ti fa battere il cuore, ti emoziona e allo stesso tempo ti fa una gran paura. Ti fa sentire come un bambino che gioca. A volte ti da l’impressione di essere troppo intimo e troppo grande da poter confessare. A volte non si dice perché si ha paura di quello che la gente possa pensare.  Io, nella mia testa sentivo l’eco delle solite voci: “Cosa penserai mai di fare in America? Non penserai mica che c’è posto per te in quel mondo? Hai perso il treno tesoro, sei troppo vecchia! Guardati intorno, sono tutti giovani e belli e tu invece… non puoi competere con loro!”

Vaffanculo alle voci !

Ma il mio sogno è più forte delle voci. Quando loro si mettono a tacere, lui continua a Bruciare. C’e’ qualcosa che mette in moto l’anima. Una passione, un desiderio; talmente forti da riuscire a sormontare ogni ostacolo. Talmente immensi da farmi riuscire ad apprezzare anche la fatica, le lacrime, le delusioni e i fallimenti.  Sono solo parte del gioco, ogni cosa accade per una ragione.

Come si realizza un sogno?

Bisogna esprimerlo ad alta voce. Loro, quelli delle favole l’hanno sempre detto ad alta voce il loro sogno.  Ci credevano talmente tanto che alla fine si è realizzato.

Allora lo faccio anche io!

Il mio sogno è di raccontare storie che parlano della bellezza dell’Essere Umani. Le vedo proiettate sul grande schermo della mente e dell’anima. Sogno che nella gente che le vede si ridestino il sentimento e la speranza. Sogno di salire su un palco di far sentire la mia voce e di farla trovare agli altri.  E a fine spettacolo fare un inchino, sapendo che ognuno di quelli presenti in sala si ricorderà di avere un sogno. Un sogno grande come il mio. Un sogno che è Vivo e Vero nei momenti in cui la realtà incontra la fantasia.

Ecco. Questo è il mio sogno.

Lo regalo a chi come me vuole sognare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Coxy presents
THE STAGE OF LIFE
AND OTHER COXY STORIES 
Sign up to receive them weekly in your inbox
SUBMIT
close-link